Italiano Francais English

Mont Coquet

La ricerca di boschi esposti a nord ci ha portati oggi al Mont Coquet, spartiacque tra la val Clavalité e il vallone di Saint Marcel. Si tratta di una bella gita di circa 1000 m di dislivello da cui si gode di un panorama mozafiato che va dalla vetta del Monte Bianco al Monte Rosa passando per Cervino, grand Combin, grandes Jorasses e molte altre. Al momento le condizioni non sono al top. La parte alta è molto ventata mentre il bosco è bello ma manca ancora il fondo. Sicuramente una gita da rifare.

 

mont_cormet_2

Saint marcel

Cascata di Rovenaud

Secondo giorno di cascate di ghiaccio in Valle d’Aosta. Dopo la bella chandelle levure oggi siamo andati in Valsavarenche, nel parco nazionale del Gran Paradiso a scalare la cascata di Rovenaud. Essere stata la prima cordata dell’anno a salire ha indubbiamente un certo fascino mafare la traccia per l’avvicinamento è stata dura 😉

Le condizioni al momento sono buone ma non ottimali. Il primo tiro si sale partendo sulla sx e compiendo un grosso traverso a destra in quanto il muro è ancora eccessivamente bagnato.

rovenaud_cascata

Col Citrin – col Chaleby

Un bel week end di sci alpinismo in Valle d’Aosta. La neve al momento è polverosa sotto il limite del bosco e molto ventata al di sopra. Ieri sfidando le temperature polari siamo andati al col Citrin nella valle del Gran San Bernardo mentre oggi al col Chaleby a Saint Barthelemy, sfidando anche il vento artico.

IMG_0327

IMG_0321

IMG_0318

col citrin

Nei boschi di La Thuile

Oggi è andata così 🙂

Le abbondanti nevicate di questi giorni ci hanno finalmente permesso di passare una bella giornata di freeride nei boschi di La Thuile.

Pointe de la Pierre

La pointe de la Pierre è una classica scialpinistica molto gettonata dalle guide alpine della Valle d’Aosta. Questo perchè combina perfettamente una difficoltà tecnica ridotta, una lunghezza interessante (1200 m+) ed un panorama eccezionale. Oggi il mare di nubi sulla valle centrale era un grande spettacolo.

Cascata di Entrelor – Oceano Polare

Lo sci alpinismo e il freeride non sono certo l’attività più indicata in questo inverno anomalo, le cascate di ghiaccio sono invece una valida e divertente alternativa resa più appetibile dagli avvicinamenti veloci senza neve. Le guide alpine se ne sono certamente accorte e hanno riscoperto questa bella attività. Nei giorni scorsi abbiamo percorso prima la bella cascata ‘Entrelor’ a Rhemes Notre Dame poi ‘Oceano Polare’ nel vallone del Grauson a Cogne. Entrambe sono attualmente in buone condizioni.

 

guida alpina entrelor

 

oceano polare

 

cascata ghiaccio valle d'aosta

Contatti

Get in touch with us!