Italiano Francais English

Cascata di Rovenaud

Secondo giorno di cascate di ghiaccio in Valle d’Aosta. Dopo la bella chandelle levure oggi siamo andati in Valsavarenche, nel parco nazionale del Gran Paradiso a scalare la cascata di Rovenaud. Essere stata la prima cordata dell’anno a salire ha indubbiamente un certo fascino mafare la traccia per l’avvicinamento è stata dura 😉

Le condizioni al momento sono buone ma non ottimali. Il primo tiro si sale partendo sulla sx e compiendo un grosso traverso a destra in quanto il muro è ancora eccessivamente bagnato.

rovenaud_cascata

Olympic spirit – Albard

Oggi siamo partiti in direzione Albard per scalare la famosa ‘pa raumer e i suoi pargoli’, ma arrivati al parcheggio ci siamo resi conto che un gruppo CAI ci aveva preceduti. Abbiamo così ripiegato su ‘olympic spirit’ al monte Coudrey, bella via di 9 lunghezze con difficoltà di 5 grado discontinue. La via è molto bella per chi ama vivere la montagna in maniera avventurosa, gli amanti delle vie dritte e continue sarebbero un po’ delusi 😉

Tutte le soste sono molto comode e la discesa sul sentiero è velocissima (10 minuti)

IMG_3431

olympic_spirit_mont_coudrey

IMG_3440

 

(English) Pao mar – Placche di Oriana

Le placche di Oriana (Courtil – valle di Champorcher) sono un posto meraviglioso per gli amanti dell’arrampicata. La parete offre vie di tutte le difficoltà. Dopo aver già percorso le belle ‘spirito divino’ e ‘rue de la guerison’ domenica scorsa con Eugenio ed Alessando (alla sua prima esperienza) abbiamo scalato la via ‘pao mar’ (4a,4a,5c,6a)

Nonostante molte vie fossero bagnate, le colate di acqua su questa via toccano solo marginalmente la linea di arrampicata. Siamo così riusciti a scalare divertendoci questa bella via.

Non paghi abbiamo scalato anche due bei monotiri (bella gnocca e il tiro alla sua sinistra)

IMG_3386

IMG_3383

pao_mar_placche_oriana

Valle dell’Orco – via pesce d’aprile

Prima via sul granito per Marco! La via pesce d’aprile alla torre di Aimonin (valle dell’ Orco) è una bellissima classica della zona. Si compone di 6 lunghezze di difficoltà contenute e costanti. Dopo i primi tiri in traverso la via segue delle fessure di mano stupende e facilmente proteggibili.

20140805-215933-79173523.jpg

20140805-215935-79175230.jpg

20140805-215937-79177932.jpg

Monte sarezza – spigolo NO

È bene approfittare dei brevi intervalli di sole che questa estate ci regala! Ieri per l appunto abbiamo scalato Lo spigolo NO del monte sarezza. Si tratta di una via molto bella nel suo complesso, posizionata sotto una meravigliosa balconata sul monte Rosa. I primi tiri sono già di per se carini, ma i tre tiri dello spigolo sono stupendi, difficoltà contenute e costanti.

20140728-202421-73461219.jpg

20140728-202443-73483678.jpg

20140728-202458-73498360.jpg

20140728-202508-73508184.jpg

20140728-202519-73519114.jpg

20140728-202537-73537056.jpg

Pilier del forte – Albard di Bard

Non sono molte le vie di arrampicata di difficoltà contenute in Valle d’Aosta. Il pilier del forte ad Albard di Bard è una di queste. Si tratta di una bella via di cinque lunghezze situata in un punto d’osservazione privilegiato sul forte di Bard in mezzo ad un bosco di castagni. L arrampicata è costante su roccia solida e pulita. Il periodo migliore è senza dubbio l’autunno, ma anche in questo periodo si può scalare bene al mattino. image image image image Il pilier visto da sotto

Via ferrata Bethaz-Bovard

Ieri abbiamo approfittato della bella giornata di sole per percorrere la via ferrata Bechaz-Bovard a Valgrisenche. I cavi sono già stati montati per la stagione estiva, è quindi percorribile. Data la temperatura perfetta abbiamo deciso di salire tutti i mille metri di dislivello. image image image

Contatti

Get in touch with us!